Salute Sessuale in Italia

Tutto ciò che devi sapere per rimanere in salute e al sicuro

La salute sessuale è importante, non importa dove ti trovi nel mondo, e sapere com’è il paesaggio quando ti trasferisci all’estero è vitale per assicurarti di rimanere in salute e in sicurezza.

Molti sondaggi suggeriscono che gli italiani hanno una vita sessuale molto liberale e soddisfacente e si sono guadagnati la reputazione di essere amanti appassionati e orgogliosi. L’Italia è anche uno dei paesi più adulteri del mondo, con il 45% delle coppie sposate che ammettono di aver avuto una relazione. L’età media per la prima esperienza sessuale è attualmente di 17 anni in Italia.

Norme sociali ed educazione

Nonostante un atteggiamento liberale nei confronti del sesso, non è stato sempre discusso in modo così aperto ed è stato a lungo considerato un argomento tabù. Ciò è dovuto principalmente alla potente influenza della Chiesa cattolica sulla società italiana. Ancora oggi occupando un ruolo significativo nella società italiana, alcuni esperti medici protestano contro quella che considerano un’eccessiva influenza della chiesa sulle politiche sanitarie italiane.

In passato l’educazione sessuale ha dovuto affrontare una severa opposizione da parte della Chiesa cattolica e di vari gruppi politici. Nel 1991 un disegno di legge ha tentato di incoraggiare l’insegnamento dell’educazione sessuale nelle scuole ma non è stato approvato; oggi, il preside della scuola decide se l’educazione sessuale verrà insegnata nella loro scuola.

Alcune scuole attualmente forniscono educazione sessuale agli alunni dai 14 ai 19 anni, ma tendono a concentrarsi esclusivamente sulla biologia riproduttiva anziché sulla pratica del sesso sicuro.

Uso della contraccezione

I contraccettivi e i servizi di pianificazione familiare sono ora ampiamente disponibili nonostante gli sforzi ostinati della Chiesa cattolica. Secondo i sondaggi, oltre il 90% delle donne usa una qualche forma di controllo delle nascite e l’Italia ha uno dei tassi di natalità più bassi in Europa.

Ottenere la Contraccezione

Mentre la legge italiana non consente agli ospedali di rifiutare di fornire la contraccezione, molti lo fanno efficacemente perché i medici sono obiettori di coscienza alla legge per motivi religiosi o personali.

Preservativi

I preservativi sono molto facili da mettere le mani. Puoi trovarli in qualsiasi farmacia o negozio di alimentari e ci sono persino distributori automatici di preservativi in ​​quasi tutte le città.

La pillola’

La pillola arrivò in Italia nel 1964 ma non fu immediatamente autorizzata per la vendita dalle farmacie. Oggi puoi facilmente acquistare la pillola contraccettiva al banco in qualsiasi farmacia, tuttavia alcuni potrebbero chiederti una prescrizione.

IUD

IUD sono anche facilmente disponibili in Italia. Tuttavia sono meno popolari, con solo il 5% circa delle donne italiane che le usano.

Contraccezione d’emergenza

Di solito è necessaria una prescrizione per ottenere la contraccezione d’emergenza in Italia. Anche se recentemente è diventato più rilassato, puoi rifiutare la contraccezione di emergenza senza di essa e ti viene detto di prenotare un appuntamento con un ginecologo.

Malattie Sessualmente Trasmissibili

Essere testati in Italia è abbastanza semplice. Puoi semplicemente andare in qualsiasi clinica di salute sessuale e dovresti essere in grado di sottoporsi al test senza complicazioni, anche se potresti dover aspettare un po ‘o pagare una tassa a seconda di dove vai.

In Italia, le malattie sessualmente trasmissibili più comuni sono la gonorrea e la sifilide. La crescente necessità di dati affidabili su queste malattie ha portato alla creazione di un sistema di sorveglianza sentinella per le malattie sessualmente trasmissibili nel gennaio 1991, che monitora la situazione delle malattie sessualmente trasmissibili in Italia.

Restrizioni d’ingresso

Non esistono norme specifiche per l’ingresso o il soggiorno delle persone con HIV / AIDS. Gli stranieri con un’infezione da HIV nota non sono soggetti a specifiche norme di residenza.