Che cos’è esattamente la disfunzione erettile?

Conosciuto anche come ED, la disfunzione erettile è definita come l’incapacità di raggiungere o mantenere un’erezione abbastanza solida per il sesso. Ma cosa succede esattamente? All’interno del pene, ci sono due lunghe camere cilindriche chiamate corpora cavernosa, che contengono una miriade di vasi sanguigni e tessuti, nonché una grande arteria in ogni camera.

Quando ti ecciti, il tuo cervello invia messaggi chimici ai vasi sanguigni nel pene, provocando la dilatazione o l’apertura, permettendo al sangue di fluire nel pene. Man mano che la pressione aumenta, il sangue rimane intrappolato nei corpi cavernosi, mantenendo il pene eretto. Se il flusso di sangue al pene è insufficiente o se non riesce a rimanere all’interno del pene, può portare a disfunzione erettile.

Quali sono le cause disfunzione erettile?

I sintomi della disfunzione erettile comprendono difficoltà a raggiungere l’erezione, difficoltà a mantenere l’erezione e un ridotto interesse per il sesso. Poiché l’eccitazione sessuale maschile è un processo abbastanza complesso, a volte può essere difficile identificare una causa specifica.

L’eccitazione inizia nel cervello, ma coinvolge anche nervi, muscoli e vasi sanguigni e può essere influenzata da ormoni ed emozioni. Se si sviluppa un problema con una di queste cose, la disfunzione erettile potrebbe essere la conseguenza.

In generale, le cause della disfunzione erettile possono essere suddivise in due categorie: fisica e psicologica. Sebbene ciascuna di queste categorie abbia una propria serie di fattori che contribuiscono, molti casi di disfunzione erettile coinvolgono cause di entrambe le categorie. Ecco una panoramica di ogni categoria:

Cause fisiche di DE

Le cause fisiche più comuni della disfunzione erettile sono correlate alla circolazione e alla pressione sanguigna. Le malattie cardiache, l’aterosclerosi, il colesterolo alto e l’ipertensione possono influenzare la quantità di sangue che scorre nel pene. Il diabete contribuisce alla disfunzione erettile danneggiando i nervi e i vasi sanguigni.

L’obesità e la sindrome metabolica possono causare cambiamenti nella pressione sanguigna, nella composizione corporea e nel colesterolo, che possono portare a ED. Altre condizioni che possono contribuire alla disfunzione erettile comprendono il morbo di Parkinson, la sclerosi multipla, la malattia di Peyronie, i disturbi del sonno, il fumo, l’alcolismo e l’abuso di droghe. L’assunzione di determinati farmaci può anche aumentare il rischio di disfunzione erettile.

Cause psicologiche di DE

In molti casi, la DE è radicata in problemi psicologici, specialmente negli uomini di età inferiore ai 40 anni. Poiché l’eccitazione inizia nel cervello, i problemi psicologici possono essere un fattore che contribuisce in modo significativo alla disfunzione erettile. Condizioni di salute mentale come la depressione o l’ansia possono influire negativamente sulla libido, rendendo più difficile l’eccitazione.

Lo stress può anche essere un fattore importante perché può interferire con il cervello che invia segnali per consentire al sangue extra di fluire al pene. In molti casi, i problemi psicologici si trasformano in ansia da prestazione che, di per sé, diventa una profezia che si autoavvera.

Anche se a volte può essere difficile individuare la causa specifica della disfunzione erettile, vale sempre la pena. Se non trattato, la disfunzione erettile può contribuire a peggiorare lo stress e l’ansia, nonché a bassa autostima, problemi relazionali e impotenza. Continua a leggere per conoscere le opzioni di trattamento.